Artroplastica dell’anca

In seguito a fratture, a deformità diverse o ad altre malattie, l’articolazione dell’anca può essere distrutta in un modo irreversibile. Questa evoluzione dura spesso per un periodo lungo.

Nel corso del ventesimo secolo, e soprattutto dopo gli anni ’60, sono state sviluppate protesi che simulano la funzione dell’anca.

Benché queste protesi diano spesso un risultato funzionale eccellente dopo l’intervento, la sostituzione protetica dell’anca è conosciuta per uno scollamento progressivo degli impianti e altri problemi a lungo termine.

Biomeccanica: parola magica che fa rima con tecnica, il tutto mantenendo un profumo di ricerca fondamentale e saggia che permette di rendere credibile qualsiasi affermazione (C.Kénési)